«La mia non è una battaglia antimoderna ma un fatto di identità e civiltà. La marcia di autodistruzione del nostro favoloso mondo veneto ricco di arte e di memorie è arrivata ad alterare la consistenza stessa della terra che ci sta sotto i piedi. I boschi, i cieli, la campagna sono stati la mia ispirazione poetica fin dall’infanzia. Ne ho sempre ricevuto una forza di bellezza e tranquillità. Ecco perché la distruzione del paesaggio è per me un lutto terribile. Bisogna indignarsi e fermare lo scempio che vede ogni area verde rimasta come un’area da edificare». Andrea Zanzotto da una intervista a La Stampa del 10 ottobre 2011
 altrolido.unaltrolido.com     





... un altro Lido è possibile ...
lido


           ALTROLIDO                                C.A.A.L.    Comitato Ambientalista Altro Lido
   |  HOME |  Chi siamo    |    Statuto   Storia   |   Facebook    | 

                

  


 

EVENTI



Visita alla Caserma Guglielo Pepe - Libro dei Commenti
Note dei visitatori (sul quaderno predisposto all’uscita dal percorso di visita)  (molti ex lagunari hanno indicato il loro periodo di leva; ad es.:   5s87 sta per 5° scaglione del 1987)




pepe

Visita alla Caserma Guglielo Pepe
29 maggio 2016

foto della visita



locandina

locandina

locandina



Comunicato stampa
21 aprile 2016

comunicato



Convocazione Assemblea ordinaria
30 marzo 2016
lettera assemblea


Federalismo demaniale culturale: accordo per il trasferimento al Comune di Venezia del compendio del Forte di S. Andrea.

19 febbraio 2016


articolo



Deliberazione della Giunta Comunale di Venezia  461/2015  relativa a “Nuovo Palazzo del Cinema e dei Congressi”
2° accordo transattivo.
18 febbraio 2016
casinol


Corriere della Sera
Intervista di Sergio Rizzo al Prof.Giancarlo Carnevale
GC

Il fantasma del palazzo

del cinema inghiottito a

Venezia dal buco più

caro del mondo






Mostra 7.0
1 settembre 20157.0

c7

Lavori d’arredo urbano su Gran Viale e Piazzale S. Maria Elisabettastato dell’arte
16 lugilo 2015

• I lavori progettati e diretti da Insula procedono anche se era stata assicurata la loro sospensione durante la stagione estiva.
• Il Commissario Zappalorto ha approvato una 2° variante in corso d’opera (delibera di giuntacomunale n. 163 del 30 aprile 2015) finalizzata a salvaguardare per quanto possibile le alberature esistenti di cui il progetto originario prevedeva in larga misura l’abbattimento.
Come purtroppo abbastanza consueto, la deliberazione pubblicata online sul web del Comune non reca alcun allegato che renda possibile ai cittadini comprendere cosa con essa sia stato approvato !
• Il CAAL ha dovuto perciò fare una formale richiesta di accesso agli atti per avere copia della documentazione citata nella deliberazione (i diversi pareri acquisiti) e degli elaborati progettuali approvati. Ciò è stato effettuato al costo di € 45,70 (di cui € 25.00 per diritti di visura ed € 20,70 per copie). In spirito di servizio civico, il CAAL mette questi materiali a disposizione della Cittadinanza che ha diritto di sapere come vengono elaborate le decisioni dell’Amministrazione comunale che riguardano la collettività.


10 domande ai candidati sindaco e loro risposte
lunedì 25 maggio 2015

Ci hanno trasmesso le loro risposte, nell’ordine, solo i candidati sindaco Giampietro Pizzo, Felice Casson e Luigi Brugnaro.

Non  abbiamo  ricevuto  riscontro  da  Gian  Angelo  Bellati, Alessandro  Busetto,  Francesco Mario D’Elia, Davide Scano, Camilla Seibezzi e Francesca Zaccariotto.

                                                        Domande e Risposte

10 domande ai candidati presidenti di municipalità Lido e Pellestrina e loro risposte
lunedì 25 maggio 2015

Abbiamo ricevuto risposta, nell’ordine, da Teddy Carella, Giacomo Baresi e Teodoro De Stefano.

Non abbiamo invece avuto riscontro da Alberto Cavagnis, Lucio Sambo e Alessandra Zennaro.



600


Appello
lunedì 16 marzo 2015

lo scorso anno abbiamo costituito a tutti gli effetti una nuova associazione che intende portare avanti non solo l'acronimo del Coordinamento Associazioni Ambientaliste del Lido ma anche l'attività di presidio a tutela del bene comune che in questi anni ha animato le nostre isole di Lido e Pellestrina anche allargandosi più volte alla difesa della Laguna, grazie - va detto - ad una larga e forte partecipazione.

Pensiamo che il nuovo "contenitore" associativo possa essere un buon strumento per dare produttività all'azione a difesa come anche all'azione di proposta.  
Vi invitiamo dunque a seguirci e a sostenerci come ritenete opportuno, ma anche entrando direttamente a far parte dell'associazione.

La prima assemblea ordinaria dei soci che abbiamo convocato per lunedì 30 marzo può essere un'occasione di incontro e partecipazione.

Porgo i più cordiali saluti assieme al Direttivo del CAAL (Bruno Amendola, Giancarlo Carnevale, Willyam Pinarello, Marco Zanetti) e spero di incontravi.

Salvatore Lihard
 

allegati: modulo di iscrizione


Gli alberi dell'isola "persi" dal Comune.
articolo di Giorgia Pradolin sul Gazzettino

lunedì 16 marzo 2015

Nel "bilancio arboreo" manca quasi ogni riferimento.
II Caal: «Vogliamo vedere i dati».
Sul territorio vasto i numeri sono trionfali Nel bosco di Mestre 246mila nuove piante

Il bilancio arboreo pubblicato dal Comune? Troppo riduttivo per i lidensi ambientalisti che puntano i piedi sulla sua genericità. Da tempo il Caal - Comitato Ambientalista Altro Lido - sollecitava a Ca' Farsetti la pubblicazione dei dati di verde pubblico, previsti per legge, con l'obiettivo di conoscere la vastità del polmone verde dell'isola veneziana. Quando giovedì i dati sono arrivati sul sito del Comune, i membri del comitato sono però rimasti con un pugno di mosche: il "green" del Lido non viene quantificato nello specifico. Da qui l'accusa alla pubblicazione di Ca' Farsetti: «Le informazioni messe a disposizione - scrive il comitato - sono poche e generiche: mancano i dati ripartiti per ambiti territoriali; non si distingue tra nuove piantumazioni e ripiantumazioni per sostituzione di alberi deceduti; non si specifica la consistenza/qualità delle compensazioni per abbattimenti di alberature». E quindi l'interrogativo rimane sempre lo stesso: «Per il Lido - rincara il Caal - qual è il bilancio arboreo dell'amministrazione Orsoni? Quali sono state le compensazioni per gli abbattimenti; per gli alberi abbattuti per le bonifiche all'ex Ospedale al Mare? Quali sono veramente i nuovi impianti?». Secondo il bilancio, la consistenza complessiva del verde pubblico nel territorio comunale a fine 2014 è pari a 430mila 893 alberi/arbusti. La maggior parte delle piante si concentra nei boschi mestrini, a cui si aggiungono aree all'aperto, parchi e giardinetti, forti e palestre. Il totale dei nuovi impianti negli ultimi 4 anni (tra il 2010 e il 2014) tra Venezia, isole e terraferma è stato complessivamente di 2mila 627 alberi. Il bilancio risulta però «vincente» in termini quantitativi. La legge n.113 del 1992 prevede infatti che si pianti un albero per ogni nuovo nato nel territorio comunale. A Venezia però, a partire dal 1992, (anno dell'entrata in vigore della Legge) la natalità media è stata di circa 2mila nascite/anno, per un totale di 48mila 771 nascite negli ultimi 22 anni. E solo per la realizzazione del bosco di Mestre, a partire dagli anni '90, sono stati piantati 246mila 165 arbusti, e ciò porta ad un saldo attivo di ben 197mila 454 piante rispetto a quanto previsto dalla normativa vigente. Rispetto ai nuovi nati nel quadriennio 2010-2014, pari a 6741, sono stati piantate in aree urbane 11132 nuove piante, con un saldo positivo pari a 4391. Giorgia Pradolin Il Gazzettino 16.03.2015


Via Cerigo - L'abero assassinato dai lavori.
sabato  24 gennaio 2015

albero


un altro lido

Cà Roman - articolo di Roberta De Rossi sul Gazzettino.
venerdì  23 gennaio 2015

Villette turistiche a Ca' Roman: vittoria per le associazioni ambientaliste. I giudici del Tar hanno, infatti, sospeso la delibera con la quale - ad ottobre 2014 - il commissario Zappalorto aveva approvato il piano di recupero presentato dalla società Ca' Roman e impugnato da Italia Nostra (con gli avvocati Paolo e Francesca Mantovan), perché troppo impattante. Quella del Tar è una sospensiva e, come tale, un provvedimento temporaneo in attesa di entrare nel merito della questione: ma l'ordinanza pubblicata ieri è un anticipo preciso del giudizio del Tar Veneto. «Il ricorso appare sorretto da sufficienti elementi di fondatezza», scrivono infatti i giudici, «in riferimento alla scheda 19 della variante del piano regolatore generale per l'isola di Pellestrina, che per l'ex colonia di Ca' Roman stabilisce solo «interventi di ristrutturazione edilizia con abbattimento degli edifici e ricostruzione», mentre «gli interventi previsti dal piano di recupero approvato con delibera del commissario straordinario non sembrano riconducibili alla ristrutturazione edilizia (neppure secondo la più ampia accezione possibile), ma ad un insieme sistematico di interventi di demolizione», con nuovi edifici più grandi e costruiti su aree prima non edificate, in particolare «in quella ora a verde posta a sud, verso forte Barbarigo». Una bocciatura di merito anticipata dall'ordinanza con la quale si sospendono le autorizzazioni. «Questa decisione conferma la nostra posizione», commenta Marco Zanetti, portavoce del Coordinamento associazioni ambientaliste del Lido, «noi non siamo contro qualsiasi intervento a Ca' Roman, non siamo il fronte del no a tutto, ma vanno preservate le aree verdi e non aumentate le cubature. E il Tar ci dà ragione». Roberta De Rossi


E' aperta la campagna per il tesseramento.
Fatevi soci del C.A.A.L.
atto costitutivo e statuto                             modulo domanda d'iscrizione


Lido - Municipalità - Incontro con INSULA
martedì 24 novembre 2014

Osservazioni al progetto di arredo urbano del Gran Viale

In base alla documentazione accessibile si ritiene che il progetto relativo agli interventi da realizzare in Gran Viale al Lido di Venezia, sia incompleto; si cercherà di seguito a sostenere questa opinione con argomenti.    leggi tutto


Lido - Conferenza stampa e manifestazione
mercoledì  20 agosto 2014

volantino

Cà Roman - Lettera al Commissario
giovedì 14 agosto 2014
leggi la lettera


Documenti - Studio Preliminare alla redazione dei Piani Ambientali del Lido
giovedì 7 agosto 2014

Studio Dionea S.A. Locarno, Limes Berlino 3.12.03

Documento molto interessante per vederlo clicca QUI


Gran Viale - Schede
martedì 5 agosto 2014

ALBERI PLATANI

parte 1

parte 2

parte 3

parte 4

parte 5

parte 6

parte 7

parte 8

parte 1

parte 2

parte 3

parte 4

parte 5

parte 6



Gran Viale - Lettere
domenica 3 agosto 2014

dal Gazzettino del 2 luglio Gli alberi malati
dal Gazzettino on-line  del 3 luglio  Il taglio degli alberi al Lido e le colpe dei politici



Gran Viale - Comunicato stampa
giovedì 31 luglio 2014

insula


Gran Viale - Partecipazione di apprezzamento
martedì 29 luglio 2014

Riceviamo molte e-mail di apprezzamento per i risultati ottenuti dal Comitato, dalle Associazioni del Lido e dai cittadini che hanno partecipato alla mobilitazione, ne pubblichiamo una, quella che ci ha fatto più piacere del Dott. Mario Novarini.


Apprendo con molta lietezza le decisioni del Commissario per la tutela degli alberi del Lido, del quale sono parte importante.
Bravi, bravissimi:  dieci e lode! Speriamo ora che il Lido recuperi ciò che politiche non solo dissennate ma criminali  (non è una parola fuori luogo!) stavano perpetrando per merito di tutti quei soggetti da voi menzionati.
Grazie del messaggio, perchè sapete che sono totalmente con tutti voi e con tutta la nostra straordinaria  Città (anche per la sanità sembra che, come già il "mio" Comitato costituito 14 anni fa aveva chiesto (ora abbiamo un Movimernto per la Sanità Pubblica più vasto!) , Dal Ben stia realizzando soluzioni di maggior ragionevolezza). Ma teniamo la barra sempre alta. Le cose bisogna vederle realizzate e non solo promesse!
Io mi auguro di recuperare le mie vecchie energie per essere ancora utile...
Un cordiale saluto e...ad majora!    
Mario Novarini



Gran Viale - Comunicato stampa
 martedì 29 luglio 2014

A seguito della grande manifestazione dell' 11 luglio e dell'invio della lettera al Commissario Zappalorto, il Comune di Venezia comunica:

comunicato
 

Gran Viale - inviate quattro lettere
mercoledì 23 luglio 2014

Alla MunicipalitàGV

Al Commissario


Al Dir.Veneto BCP

Alla Soprintendente



Gran Viale -  manifestazione contro l'abbattimento degli alberi in Gran Viale

venerdì 11 luglio 2014

alberi






Gran Viale - raccolta adesioni alla manifestazione di venerdì 11 luglio

sabato   5 luglio 2014

billa



Gran Viale - volantini, locandine per la  manifestazione di venerdì 11 luglio

sabato   5 luglio 2014

volalbero
vol
   clicca sul volantino per ingrandire


      Per i precedenti (Coordinamento delle Associazioni Ambientaliste del Lido)  vai

                                                      QUI


           
200
VIDEO

Grandi Navi
11 giugno 2016


Visita alla Caserma Pepe
29 maggio 2016

Panoramica Caserma Pepe
29 maggio 2016

La Caserma Pepe
23 maggio 2016
Nabu a Venezia
22 aprile 2016

Al Lido rinasce un parco
 3 aprile 2016

Flash mob sanita'
20 dicembre 2015


Intervento di Salvatore Settis all'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Artti di Venezia
lunedì 9 dicembre 2014


Gran Viale - filmato completo della manifestazione
venerdì 11 luglio 2014
per HD clicca qui       freccia su
Gran Viale - il filmato di Loredana Spadon
venerdì 11 luglio 2014
per HD clicca qui       freccia su
Gran Viale - il filmato del corteo
venerdì 11 luglio 2014
per HD clicca qui       freccia su
Gran Viale (Billa) - il filmato di Loredana Spadon
sabato 5 luglio 2014
per HD clicca qui       freccia su
200
NEWS

perizia
titoli
cliccare sopra la
pagina per leggere gli articoli
cristina
cliccare sopra la
pagina per leggerla

3

cliccare sopra la
pagina per leggerla
2

cliccare sopra la
pagina per leggerla
1

cliccare sopra la
pagina per leggerla
risposta

cliccare sopra la
pagina per leggerla
lettera
cliccare sopra la
pagina per leggerla

VER 1.42  CF: 94086740274 Sede provvisoria:Calle della Madonna, 3
Malamocco VE
iscritto all'Albo Comunale delle Associazioni del Comune di Venezia al n. 3294 con delibera 104 del 23 dicembre 2014